MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD) 2018: NUOVI ADEMPIMENTI

Si riporta dal sito Unioncamere la notizia inerente al MUD 2018.

Il MUD 2018 (Modello Unico di Dichiarazione ambientale) ha sostituito il modello unico di dichiarazione previsto dal D.P.C.M del 2014. Sulla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2017 è stato, infatti, pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 dicembre 2017 che reca “Approvazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale per l’anno 2018″.

Il D.P.C.M. del 28 dicembre 2017 apporta delle novità per quanto riguarda gli adempimenti da svolgere, quali:
1)     Tutti i soggetti in possesso di autorizzazione allo svolgimento di attività di recupero o smaltimento rifiuti dovranno comunicare, per mezzo della scheda SA-AUT, alcune informazioni relative alle autorizzazioni in possesso, quali: tipo di autorizzazione, ente che ha rilasciato l’autorizzazione (compresa la data di rilascio e scadenza) e operazioni di recupero e smaltimento autorizzate ecc…

2)      Si dovrà compilare la Comunicazione Rifiuti Semplificata solo utilizzando l’applicazione disponibile sul sito http://mudsemplificato.ecocerved.it/ e non si potrà compilare manualmente.  La comunicazione MUD in formato cartaceo dovrà riportare la firma del dichiarante e dovrà essere trasformata in un documento elettronico in formato PDF, per permettere l’invio a mezzo Posta Elettronica Certificata. Non sarà più prevista la spedizione postale.

3)      Il Conai dovrà comunicare, per via telematica, alla Sezione nazionale del Catasto dei rifiuti i dati sull’utilizzo annuale di borse di plastica di materiale leggero.

Rispetto al 2017 non ci saranno modifiche per quanto riguarda: i soggetti che devono presentare il MUD, le informazioni da comunicare, i Diritti di segreteria e la modalità per l’invio telematico.

La data di scadenza per l’invio della Dichiarazione ambientale sarà il 30 aprile 2018.

EFFETTUATA MODIFICA ALL’ALLEGATO XVII DEL REACH

Il Regolamento (UE) 2018/35 del 10 gennaio 2018 che effettua una modifica dell’allegato XVII del Regolamento (CE) n. 1907/2006 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea dell’11 gennaio 2018. Si tratta del Regolamento attinente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) per quanto riguarda l’ottametilciclotetrasilossano («D4») e il decametilciclopentasilossano («D5»).
Dopo il 31 Gennaio 2018, infatti, con questa modifica dell’allegato XVII non sarà più ammissibile immettere sul mercato prodotti cosmetici che si eliminano con acqua se sono presenti l’ottametilciclotetrasilossano e il decametilciclopentasilossano in concentrazioni pari o superiori allo 0,1 % in peso.

MEDICO COMPETENTE: COMUNICAZIONE INAIL DEL 29/12/2017

Si riporta comunicazione per il medico competente, pubblicata nella sezione Comunicazione/Avvisi e scadenze del sito Inail.

“Dal 1° Gennaio al 31 Marzo di ogni anno i medici competenti devono trasmettere all’Inail, esclusivamente per via telematica, i dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria relativi all’anno precedente.

A partire dal 1° Gennaio 2018, a tal fine, i medici competenti dovranno utilizzare l’applicativo informatico denominato “Comunicazione medico competente”, aggiornato a seguito dell’entrata in vigore del decreto ministeriale 12 luglio 2016 e disponibile sul Portale Inail nella sezione servizi online”.

 


Gruppo SOI - Divisione SIAL - Via Brofferio 3, 10121 Torino - Tel. 011 5623454 - Fax. 011 5629090 - P. IVA 02774280016