UNI EN sulla Determinazione delle emissioni di carbonio

Dal 6 Aprile 2017 è entrata in vigore una nuova UNI EN 16909:2017 sulla Determinazione delle emissioni di carbonio. Si tratta di emissioni di Carbonio Elementare (EC) e di Carbonio Organico (OC) depositato su filtri.

La presente norma europea si applica per la misurazione del carbonio elementare (EC, Elementar Carbon) e del carbonio organico (OC, Organic Carbon) a seguito del requisito, stabilito per tutti gli stati membri della UE a partire da giugno 2010, per la misura di EC ed OC nel particolato raccolto presso i siti di background secondo la Direttiva del Consiglio 2008/50/EC relativa alla qualità dell’aria ambiente e per un’aria più pulita in Europa.
La presente norma europea descrive le procedure analitiche per la determinazione di EC ed OC depositati su filtri in fibra di quarzo, espressi in µg/cm2, ed il conseguente calcolo delle concentrazioni in µg/m3. Il campionamento su filtri deve essere effettuato in conformità alla EN 12341:2014 per il PM2,5. Il processo di campionamento determina la frazione dimensionale del particolato, la cattura del materiale semi-volatile e la raccolta/perdita di composti organici sul filtro al momento del campionamento.

In G.U. le modifiche alle norme sull’inquinamento acustico

In Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati 2 Decreti che apportano modifiche alle norme sull’inquinamento acustico:

I due Decreti sono stati annunciati lo scorso 17 Febbraio 2017 durante il Consiglio dei Ministri.

Nuova UNI sui Vapori infiammabili e Gas

Lo scorso 9 Marzo 2017 entra in vigore la UNI EN 1839:2017 sulla “Determinazione dei limiti di esplosione e della concentrazione limite di ossigeno (LOC) per gas e vapori infiammabili“.

Questa norma determina 2 metodi di prova : il metodo T e il metodo B. Essi servono per determinare i limiti di esplosione di gas, vapori e le loro miscele e la LOC.

La norma si applica a gas, vapori e le loro miscele a pressione atmosferica per temperature fino a 200 °C.

Collana INAIL sui principali rischi lavorativi

L’INAIL pubblica la collana “Il sistema di sorveglianza Infor.MO degli infortuni mortali e gravi: schede informative“, dove vengono analizzate le modalità con cui accadono e i fattori di rischio degli eventi mortali avvenuti nei luoghi di lavoro e indagati dai Servizi di prevenzione delle ASL.

La collana è composta da 10 schede:

L’obiettivo di Infor.MO è quello di migliorare l’efficacia degli interventi di prevenzione in modo da sviluppare un repertorio delle principali criticità trovate nei luoghi di lavoro per dare importanza a quelli che possono essere i fattori di rischio.

Proposte e riflessioni per una politica condivisa sulla tutela della salute e sicurezza nel settore delle energie rinnovabili

L’INAIL pubblica “Lavori verdi” (“Green Jobs”, la tutela della salute e sicurezza nel settore delle energie rinnovabili) . Esso tratta di uno studio sui profili di rischio emergenti in un comparto in forte espansione economica. Questa ricerca fornisce punti di vista e suggerimenti sulle misure e le policy da adottare.

La ricerca è suddivisa in due fasi:

  • nella prima fase dello studio è stato analizzato il punto di vista di alcuni stakeholder, attori che rivestono un ruolo chiave nella tutela della salute e sicurezza sul lavoro nel settore delle energie rinnovabili;
  • nella seconda invece è stato scomposto il ciclo produttivo per ciascuna delle fonti di energia rinnovabile (eolico, solare termico, solare fotovoltaico, biomasse. geotermico e idroelettrico) e analizzato nelle sue differenti fasi : attività di ricerca e sviluppo, produzione, installazione, manutenzione e smaltimento delle tecnologie.

Allegato relativo alle informazioni armonizzate sull’emergenza sanitaria

In G.U.E. del 23 Marzo 2017 è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2017/542 della Commissione del 22 Marzo 2017. Esso modifica il Regolamento (CE) n. 1272/2008 del Parlamento Europeo e del Consiglio riguardante il CLP.

Il nuovo Regolamento nasce dall’esigenza di avere un formato standard per la trasmissione delle informazioni da importatori e utilizzatori a valle contenenti sostanze pericolose.

Ricostituite tre Commissioni sulla sicurezza

Il Ministero del Lavoro annuncia la ricostituzione di tre Commissioni inerenti alla salute e alla sicurezza. I gruppi di lavoro costituiti avranno una durata d’incarico di tre anni e i componenti di quest’ultimi è stata effettuata tramite tre decreti direttoriali:

I componenti di tutte e tre le sopracitate potranno essere nominati per non più di due mandati complessivi.


Gruppo SOI - Divisione SIAL - Via Brofferio 3, 10121 Torino - Tel. 011 5623454 - Fax. 011 5629090 - P. IVA 02774280016