10.03.17 – Il Sismabonus: linee guida e classificazione del rischio sismico

Le Linee Guida del Rischio Sismico

Il Sismabonus è uno strumento per ottenere la diminuzione del rischio sismico degli edifici. È stato presentato in una conferenza stampa dal Ministero dei Trasporti il Decreto Ministeriale n. 58 del 28 Febbraio 2017. Il Decreto è finalizzato ad individuare le linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni.

Le linee guida, approvate all’unanimità dal Consiglio superiore dei lavori pubblici, sono uno strumento di semplificazione e permettono di dare attuazione alla Legge di Bilancio 2017. Inoltre vengono individuate delle Classi di Rischio Sismico degli edifici in base alla loro sicurezza ed aspetti economici.

Il Sismabonus è disciplinato dall’articolo 1, comma 2, lettera c, prevedendone tutti gli incentivi fiscali previsti in base alla classe di rischio. I professionisti sono così chiamati sul campo per valutare e progettare gli interventi con lo scopo di mitigare il rischio. I lavori possono interessare sia elementi strutturali che non.

Il Sismabonus permette di poter godere di destrazioni fiscali che varieranno in base agli interventi. Per le ristrutturazioni antisismiche senza variazione di classe si avrà diritto alla detrazione del 50%; il miglioramento di una classe porterà alla detrazione del 70% mentre il miglioramento di due classi alla detrazione del 80%.

Gruppo SOI - Divisione SIAL - Via Brofferio 3, 10121 Torino - Tel. 011 5623454 - Fax. 011 5629090 - P. IVA 02774280016